intra-Community Transactions

All prices on the Sarra Systems Web Site are exclusive of VAT.

The supply of web hosting services falls within the definition of telecommunications and is treated for VAT purposes differently to other supplies.

Where a supply is made to a person (either a business or a private individual) established outside of the EU, the place of supply is where the customer is established and therefore the supply is outside the scope of UK VAT and VAT is not charged.

Where a supply is made to a business established within the EU but in a different country to the supplier, the place of supply is where the customer is established. VAT is chargeable but, the customer will self-account for VAT as if it had made the supply itself, but will also recover the VAT on its own VAT return (assuming they are entitled to full VAT recovery).

Where a supply is made to an individual established within the EU but in a different country to the supplier, UK VAT would have to be charged by the supplier.

 

Per i clienti italiani

Sarra Systems Ltd ha sede legale nel Regno Unito ed emette fattura IVA 0% per i titolari di partita IVA, (le fatture sono soggette al meccanismo "reverse charge”).

L’Agenzia delle Entrate italiana ha introdotto il nuovo obbligo della dichiarazione della volontà di effettuare operazioni intracomunitarie e di iscriversi al VIES mediante presentazione dell’Istanza all’Agenzia delle Entrate. Il nuovo obbligo per i titolari di partita IVA nasce dall’art. 27 della nuova manovra economica 2010 (Manovra d’estate) che ha inteso recepire le direttive della comunità europea al fine del contrasto delle frodi internazionali IVA dando facoltà alle amministrazioni nazionali di strutturare un regime di controlli e di autorizzazioni all’esercizio dell’attività di impresa.

Si potrà presentare apposita istanza sottoscrivendo l’intenzione di porre in essere operazioni intracomunitarie o in carta semplice oppure mediante modelli messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, con cui si dichiarano i termini e le modalità di esercizio della professione, il tutto inviando una raccomandata insieme alla copia fotostatica di un documento di identità all’ufficio competente per le attività di controllo.

L’Agenzia delle Entrate, entro trenta giorni, darà il proprio responso ed eventualmente emanerà un provvedimento di diniego all’autorizzazione; in ogni modo, se entro tale termine non arriverà da parte degli uffici finanziari alcuna notizia, l’operatore dal trentunesimo giorno potrà allargare la propria attività oltre confine.

Per i titolari di partita IVA che al momento non sono ancora registrati al VIES il nostro sistema emetterà una fattura comprensiva di IVA al 22%.

Si prega di controllare dal seguente link se la partita IVA è già inclusa nell’elenco VIES (risultato: codice IVA valido), in caso contrario chiedere all’Agenzia delle Entrate l’apposita inclusione.